Quando si forma il silenzio-assenso su una richiesta di autorizzazione paesaggistica semplificata ai sensi del d.p.r. 31 del 2017?

Marzo 10, 2020 Ornella Cutajar 0 Comments

Quando si forma il silenzio-assenso su una richiesta di autorizzazione paesaggistica semplificata ai sensi del d.p.r. 31 del 2017?

← Materie

Il termine è tassativo, secondo quanto prevede l’articolo 11, commi 5 e 9 del D.P.R.del 2017. Come evidenzia la sentenza del Tar Campania-Napoli, Sez. VIII, 10 marzo 2020, n. 1090: “- «…entro il termine tassativo di venti giorni dal ricevimento dell’istanza ovvero, in caso di richiesta di integrazione documentale, dal ricevimento dell’ulteriore documentazione richiesta, l’amministrazione procedente trasmette alla Soprintendenza per via telematica … una motivata proposta di accoglimento, unitamente alla domanda ed alla documentazione in suo possesso. Se anche la valutazione del Soprintendente è positiva, questi, entro il termine tassativo di venti giorni dal ricevimento della proposta, esprime il proprio parere vincolante, per via telematica, all’amministrazione procedente, la quale adotta il provvedimento nei dieci giorni successivi …» (co. 5); – «In caso di mancata espressione del parere vincolante del Soprintendente nei tempi previsti dal comma 5, si forma il silenzio assenso ai sensi dell’articolo 17-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, … e l’amministrazione procedente provvede al rilascio dell’autorizzazione paesaggistica» (co. 9).