L’acquisizione gratuita al patrimonio del Comune è atto discrezionale?

Febbraio 8, 2020 Ornella Cutajar 0 Comments

← Materie

Consiglio di Stato, Sez. II, 7 febbraio 2020, n. 996: L’ordinanza di acquisizione gratuita al patrimonio comunale di un’opera abusiva (..)  si configura quale atto dovuto, privo di discrezionalità, subordinato al solo accertamento dell’inottemperanza di ingiunzione di demolizione ed al decorso del termine di legge (che ne costituiscono i presupposti), così che la censura di carenza di motivazione in ordine alla valutazione dell’interesse pubblico è destituita di qualsiasi fondamento giuridico, non essendovi alcuna valutazione discrezionale da compiere (e di conseguenza da giustificare) (cfr., ex multis, Consiglio di Stato, sez. V, 1° ottobre 2001, n. 5179, e 27 aprile 2012, n. 2450)